Chi prende il pozzetto nel Burraco on line

di isayblog4 Commenta

Il gioco del Burraco sta diventando una cosa seria anche su Internet. Se, fino a qualche tempo fa, era prevalentemente utilizzato per iniziare ad avvicinarsi a questo gioco o per mantenersi in allenamento quando non era possibile giocare dal vivo, adesso si sono moltiplicati i siti in cui è possibile giocare dei veri e propri tornei on line che, spesso, hanno anche de montepremi.

Una raccomandazione è d’obbligo: nel momento in cui viene richiesto un pagamento per l’iscrizione al sito o ad un torneo on line, prima di inserire i vostri dati personali, controllate sempre che sia un sito sicuro e legalmente riconosciuto in Italia.

Se i sito soddisfa questi requisiti, allora, si può iniziare a giocare. Come già spesso accennato la prima differenza che balza all’occhio tra il Burraco on line e quello dal vero è la mancanza della presenza fisica del compagno come degli avversari.

Questo incide su tutto lo svolgimento della partita perché quello che solitamente è affidato alla comunicazione non verbale tra i compagni di una stessa coppia, si tratta del feeling e dell’affiatamento tra i due giocatori, qui non è visibile e l’unico mezzo di comunicazione che hanno i giocatori sono le carte.

Come sapere, quindi, chi dei due andrà a prendere il pozzetto? Non si può fare altro che sperare nella bravura e nell’intuito del compagno che ci è capitato (o che si siamo scelti) e nella sua capacità di lettura della situazione.

Per esempio, se a noi sono rimaste poche carte in mano, dovremmo essere i deputati alla presa del pozzetto, ma non è detto che il compagno ci aiuti in questo obiettivo ma che, anzi, tenti lui stesso di arrivarci.

Nel momento in cui si nota una situazione del genere, l’unica cosa da fare è di seguire il gioco del compagno e diventare noi la spalla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>