Pasqua e burraco: accoppiata vincente

di Valentina Cervelli Commenta

Spread the love

Pasqua e burraco? Un’accoppiata vincente, soprattutto se il tempo non si rivela portatore di cattive notizie. Che ne dite infatti di un picnic con annesso torneo?

Giocare a carte in gita all’aperto

Una volta, nei tempi precedenti alla pandemia di coronavirus erano diverse le organizzazioni e i circoli che puntavano su questo tipo d’intrattenimento. E a ben vedere: non è una novità che questo gioco di carte si adatti perfettamente a essere inserito in un contesto ludico e felice.

E dobbiamo ricordare come non solo sia una attività divertente da fare tutti insieme ma anche di come sia capace di unire diverse generazioni, non esistendo una età massima per giocare. La festa di Pasqua, a prescindere che sia passata in famiglia o meno comprende sia la parte godereccia del cibo che quella leggera delle attività comuni. Il burraco è una opzione che merita di essere inserita tra quelle a disposizione.

Soprattutto se questo significa dare vita a un bel torneo di burraco in una piazzola naturale dopo un buon pranzo o una colazione tradizionale pasquale. E questo, tra una partita di pallone e l’altra è valido per chiunque, giovani e meno giovani.

Ovviamente dato il contesto non ci sarà bisogno di essere troppo severi con regole e simili. Anche una semplice partita tra amici e famiglia andrà bene. In fin dei conti è Pasqua: lo stress non è un invitato gradito.

Pasqua e burraco per tutti

Noi siamo da sempre fermi sostenitori di questa festività passata con amici e parenti. Nel caso si voglia dare vita a un torneo di quelli seri, ovviamente il primo passo è quello di contare il numero di coloro che vogliono giocare per potersi organizzare al meglio con mazzi di carte e tavoli.

Ricordiamoci, come sempre dovrebbe essere durante le feste, e Pasqua non è un’eccezione, che il burraco deve funzionare da collante. Può aiutarci a far passare del tempo in allegria, coinvolgendo magari anche persone che non hanno dimestichezza con attività sportive di sorta.  Non ci si deve limitare ad andare fuori solo a Pasquetta se si ha la possibilità.

E come premio? Avete l’imbarazzo della scelta: uova di pasqua, teglie di cibo, una colomba. Alla fine anche questa festa ha un lato mangereccio ben presente. L’unica vera criticità che potreste incontrare è quella dei mazzi di carte: in quel caso però basta organizzarsi con un po’ di anticipo tra i presenti.

Pasqua e burraco possono essere quindi un’accoppiata vincente: basta divertirsi e stare in compagnia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>