La gestione del pozzetto

di Redazione Commenta

Spread the love

Prendere il pozzetto: spesso si dice che sia il primo obiettivo a cui mirare quando si gioca a Burraco, ma non è proprio così. Per capire bene l’importanza di questo momento sarebbe meglio considerarlo come un nuovo momento di partenza, in cui prima di tutto è necessario non perdere la concentrazione, per raggiungere il vero obiettivo della partita che è quello di chiudere prima degli avversari.

La strada della vittoria passa per una corretta gestione del pozzetto che mira a massimizzare le carte che ci sono arrivate.

Prima di tutto, soprattutto nel caso in cui il pozzetto sia stato preso al volo e quindi dobbiamo giocare subito, vanno considerate delle variabili che ci permetteranno di giocare al meglio senza sprecare neanche una carta. Ciò a cui si deve fare attenzione, in un primo momento, è se abbiamo costruito o meno un burraco, quante carte sono rimaste in mano al nostro compagno e quante ne hanno gli avversari.

Dopo queste valutazioni si può procedere alla scelta della strategia migliore per raggiungere la chiusura.

Ad esempio, se abbiamo già un burraco tra i nostri di onori e il nostro compagno ha poche carte residue, la strategia migliore è chiudere il prima possibile, soprattutto se gli avversari non hanno ancora preso il loro pozzetto (sfrutteremo così i 100 punti di penalità).

Al contrario, se il compagno ha molte carte in mano giochiamo il pozzetto in modo da dargli il maggior numero di opportunità di allungo possibile. Create combinazioni e sequenze che possano essere utili a smaltire le carte del compagno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>