Consigli e strategie per prendere il pozzetto

di pieroburraco Commenta

Come ben sanno i giocatori di Burraco la presa del pozzetto è un momento fondamentale in ogni partita, perché è un passaggio obbligato per arrivare alla chiusura. Data l’importanza di questo momento è quindi molto importante sapere come e quando prendere il pozzetto.

Nel gioco del Burraco si può prelevare il pozzetto in due modi diversi: “al volo”, ossia attaccando tutte le carte del nostro ventaglio a giochi già esistenti o aprendone dei nuovi, e “con lo scarto”, scartando cioè l’ultima carta che abbiamo in mano.

Ovviamente la situazione migliore è di riuscire a prendere il pozzetto al volo, ma non sempre le condizioni del gioco ce lo permettono. A volte, però, andare a pozzetto al volo è l’unica mossa possibile. Questo accade, per esempio, se i nostri avversari sono già andati a pozzetto e sono, quindi, in procinto di chiusura o se hanno già realizzato un Burraco.

È d’obbligo anche prestare sempre attenzione a cosa fa il nostro compagno, perché se ha poche carte in mano e ha la possibilità di chiudere, dovremo agevolarlo prendendo noi il pozzetto.

Se ci troviamo in una delle situazioni sopra elencate, per volgere la partita a nostro favore, prendiamo il pozzetto anche se questo comporterà un cambio di strategia o la rinuncia ad una carta che avremmo voluto giocare diversamente.

Per esempio potremmo essere costretti a scartare una pinella o un jolly o attaccarlo ad un gioco pulito, e questo comporterà quindi una perdita di punti. Un’altra soluzione potrebbe consistere nello scartare una carta che poi servirà ai nostri avversari.

Ogni nostra decisione inciderà sicuramente sul computo finale dei punti, per questo è sempre consigliabile riflettere attentamente su ogni mossa che stiamo facendo e valutarne le possibili conseguenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>