Dieci consigli pratici per vincere i tornei di Burraco – Prima parte

di isayblog4 Commenta

Tutti i giocatori che giocano a Burraco da un po’ di tempo sentono l’esigenza di salire al gradino successivo e di confrontarsi nel gioco con persone diverse in un ambiente che si potrebbe dire istituzionale.

Ad ogni torneo di Burraco, infatti, c’è sempre un maggior numero di partecipanti che si danno il meglio di se stessi per aggiudicarsi la competizione, mettendo in pratica tutto quello che sanno sulle regole e sulle strategie del Burraco. 

Ma per vincere un torneo non basta mettere in pratica le regole e le strategie, è necessario anche acquisire delle competenze diverse che servono proprio ad affrontare competizioni in cui la dinamica delle partite è diversa da quella delle partite libere.

Queste competenze possono essere riassunte in 10 consigli di base. Vediamo i primi cinque:

1. Priorità: la presa del pozzetto e la costruzione del burraco sono delle priorità assolute e l’obiettivo è quello di raggiungerli prima che lo facciano gli avversari. In questo modo si ottiene un vantaggio sul tempo e nel controllo della partita.

2. Attenzione a tutte le carte: in un torneo il tempo è limitato e non c’è la possibilità di rimediare a errori o distrazioni. Per questo ogni singola carta giocata deve essere considerata con attenzione e usata nel migliore dei modi

3. Capacità di osservare: ogni elemento del gioco deve essere preso in considerazione prima di fare qualunque mossa: giochi calati, monte scarti, pesca e raccolta sono tutti elementi fondamentali per decidere come giocare.

4. Usare le carte in base a alla loro distinzione tra carte centrali e carte estreme.

5. Usare le strategie in modo intelligente. A volte, quando ci si trova in un torneo, è meglio fare una piccola deviazione alla norma di utilizzo che rischiare di allontanarsi dal raggiungimento degli obiettivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>