Burraco e Covid-19, la necessità di rispettare le regole

di Valentina Cervelli Commenta

Spread the love

In queste settimane la recrudescenza dei contagi da Covid-19 ha ovviamente avuto effetto anche sulla vita degli appassionati di burraco che, anche nelle regioni gialle, sono stati costretti a limitare gli incontri dal vivo.

Distanziamento e rispetto regole basilari

Si è stati costretti a rinunciare alla libertà che si era pian piano riacquistata con l’estate e con il calo dei malati: un vero peccato da una parte, ma un’occasione da sfruttare dall’altra per comprendere se si era davvero fatto tutto per poter giocare a burraco in sicurezza. Ad ottobre infatti erano giunti alle cronache diversi episodi di contagi collegati a una scorretta organizzazione di tavoli in associazioni e tornei: una leggerezza che non ci si può permettere si ripeta.

Come organizzare quindi, quando sarà possibile, nuovamente un torneo di burraco attento a tutte le norme vigenti di sicurezza legate al contrasto de diffondersi del nuovo coronavirus? La prima cosa da fare è assicurarsi una corretta gestione del distanziamento: i tavoli devono essere disposti rispettando le stesse distanze di sicurezza richieste in bar e ristoranti. La seconda e non meno importante, è quella di mantenere sempre gli ambienti areati: in questo modo le probabilità di un eventuale contagio si abbassano esponenzialmente perché le possibili goccioline da noi emesse tendono a disperdersi e divenire innocue più facilmente.

Come comportarsi poi a livello personale? Se si vuole giocare a burraco in tutta sicurezza il poter cambiare mazzo di frequente può essere uno strumento valido, ma ancor di più si rende necessario l’igienizzazione corretta delle mani mentre si gioca, ottenibile solo se indossa la mascherina e non ci si tocca il virus.

Giocare con la mascherina ancora a lungo

Quello che in molti purtroppo non sembrano capire è che naso, in particolare, occhi e bocca possono essere veicolo di contagio e infezione: basterebbe essere positivi asintomatici e toccarsi gli occhi, o la bocca e poi toccare le carte per spargere il virus sopra le stesse e contribuire al contagio.

La mascherina oltre a rappresentare una difesa, funziona anche da impedimento al contagio in tal senso ed è anche per questa ragione che dovrebbe essere usata durante le partite di burraco. La speranza è che presto le varie regioni in lockdown morbido possano riaprire e che la situazione ritorni alla normalità. Ma rimane importante, per i giocatori di burraco, comprendere che seguire le regole di distanziamento e protezione in modo corretto può consentire di tornare presto a giocare senza troppi pensieri.

E se questo presuppone indossare ancora un po’ la mascherina e igienizzarsi correttamente mani, ben venga. E’ possibile infatti conciliare salute e divertimento.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>