Burraco, ancora il gioco più amato

di Valentina Cervelli Commenta

Spread the love

Passano gli anni, cambiano i tempi e nonostante le difficoltà che possono incorrere rispetto al gioco pubblico come quelle rappresentate dalla pandemia di coronavirus, il burraco rimane comunque il gioco più amato dagli italiani.

Un gioco che non smette mai di soddisfare

Un fatto questo innegabile a prescindere da ciò che da più di un anno ormai sta accadendo in Italia e nel mondo: in questi tempi infatti, fino al 2019, si raccontava senza sosta di tornei di burraco in ogni parte d’Italia, di manifestazioni che raggiungevano anche numeri a due cifre per ciò che concerneva l’organizzazione. Ora, invece, ci si deve barcamenare tra restrizioni e chiusure, possibilità e vaccinazioni .

Problematiche che però non inficiano quella che è la passione per questo gioco di carte, in grado di conquistare persone di ogni età perché giusto mix tra fortuna e ragionamento. Il gioco del Burraco, in questi ultimi mesi caratterizzati dalla pandemia, non ha comunque perso quella sua capacità di unire le persone : l’ha semplicemente spostata in rete. Non è un caso infatti che siano cresciuti esponenzialmente gli utenti di quei siti che offrono di giocare a burraco online mettendo a disposizione tornei, possibilità di comunicazione e addirittura la possibilità di guadagnare dei soldi, fattore che non è tipico di questo gioco di carte.

Vaccino e green pass porteranno normalità?

Di certo la campagna vaccinale in atto sta modificando e dando modo ai giocatori di burraco di poter tornare ai vecchi fasti, soprattutto se il Green pass che entrerà in vigore il prossimo 5 agosto sarà davvero in grado di autorizzare i vaccinati a riunirsi nei luoghi al chiuso senza particolari problematiche.

Come abbiamo detto il burraco è ancora il gioco più amato dagli italiani tra quelli della sua stessa tipologia e la ragione è da ricercare non solo nella sua semplicità di esecuzione ma anche nella capacità che ha di mettere sullo stesso livello persone di ogni età, favorendone la comunicazione. Il fatto poi che questo gioco sia in grado di stimolare le capacità cognitive degli individui ad ogni età rende possibile realizzare appieno un vero e proprio apporto di benefici fisici per i giocatori, dando modo a tutti di ottenere benessere da una semplice attività ludica come questa.

Quel che manca di più in questo periodo è la possibilità di organizzare dei veri e propri campionati di Burraco, attività per la quale alcune regioni italiane sono addirittura considerate famose in tutta la penisola. Sarà curioso vedere se con il Green pass attivo verrà dato nuovamente il via libera in tal senso. Si potrà tornare nuovamente a giocare come si faceva un tempo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>