Le priorità del Burraco Internazionale – Raccolta del monte e gioco obbligato

di pieroburraco Commenta

Il gioco del Burraco secondo le regole internazionali sta sempre più prendendo piede tra le persone che amano questo gioco di carte. Nono si tratta di una vera e propria variante, ma, comunque, tra le due modalità di gioco esistono delle importanti differenze che modificano sostanzialmente l’approccio del giocatore.

Abbiamo visto in un precedente articolo come cambiano le priorità del gioco nel Burraco Internazionale, in riferimento alla necessità di comporre almeno un burraco pulito per la chiusura. Oggi vediamo cosa comporta la seconda differenza tra il Burraco tradizionale e il Burraco Internazionale: l’obbligo del gioco se si è raccolto il monte degli scarti.

Secondo questa regola, il giocatore che al suo turno di gioco decide di raccogliere il monte degli scarti deve, necessariamente, calare almeno una carta (anche se non fa parte di quelle raccolte). Questo fa sì che, soprattutto in vista del fatto che si potrebbero mettere in atto delle strategie, come la compressione dell’avversario, che implicano la continua raccolta dal monte, si debba sempre avere in mano almeno una carta che lega ai nostri giochi.

E’ un particolare che non va sottovalutato, anche perché la raccolta del monte degli scarti, al di là di strategie particolari, è sempre utile per avere in mano delle carte non pericolose da scartare.

Va anche considerato che il Burraco Internazionale è molto più difficile e cervellotico di quello tradizionale e le partite sono sempre molto più lunghe e impegnative: poter contare su un ampio numero di carte da giocare (che provengono dalla raccolta continua) facilita l’accumulo dei punti e la costruzione del necessario burraco pulito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>