Il compagno ha preso il pozzetto: cosa fare

di pieroburraco Commenta

Quando si parla di strategie e tattiche da mettere in pratica durante le partite di Burraco, capita abbastanza spesso di trascurare l’altra componente della coppia, il compagno, e le sue azioni.

Quindi si sente parlare spesso di come scartare o cosa giocare, o, ancora, come utilizzare il pozzetto appena preso. Ma se a prendere il pozzetto è il nostro compagno?

Anche in questo caso, ovviamente, ci sono delle regole da seguire per giungere, insieme al compagno, alla migliore conclusione possibile della partita.

Se il nostro compagno ha preso il pozzetto al volo, non si può fare altro che aspettare le sue mosse e poi agire di conseguenza, in base alle carte che sono calate e quelle che sono gli sono  rimaste in mano.

Se, invece, il pozzetto è stato conquistato con lo scarto, dopo che l’avversario alla nostra destra ha effettuato il suo gioco, sempre sperando che non chiuda prima, arriva il nostro turno di gioco.

Quali sono le variabili da valutare?

In primo luogo la quantità di carte in mano all’avversario che gioca dopo di noi.

Se chi ci segue è pronto alla chiusura, sarebbe meglio che, se nelle condizioni opportune, anticipassimo i tempi. In questo modo si accumulano i punti che corrispondono alla chiusura che compensano, in qualche modo, quelli delle carte rimaste in mano al nostro compagno.

Se l’avversario è nelle condizioni di prendere il pozzetto, invece, è meglio aspettare un giro e vedere cosa succede. Se lo prende il nostro compagno ha la possibilità di giocare le sue carte prima della nostra chiusura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>