Il burraco è meglio del sesso, parola di Mara Maionchi

di pieroburraco Commenta

Mara Maionchi si è rivelata all’Adnkronos spiegando che meglio del sesso c’è sempre una partita a burraco. Il che vuol dire che il passatempo cui ci dedichiamo, in fondo, è molto più che un gioco di carte. Lo sanno bene anche tutti coloro che lo usano come strumento per l’invecchiamento attivo. 

Mara Maionchi, nota presentatrice televisiva, è apprezzata per la schiettezza con cui si mostra davanti alle telecamere. In questo momento non ha timore nemmeno a parlare della sua vita privata: d 40 anni è sposata con Alberto Salerno e in un’intervista al settimanale “Chi” dichiara:

beverate_burraco2

“A 75 anni vedo il mio matrimonio come rispetto reciproco e civiltà. Al di là del sesso”. Mara infatti non si definisce una fan del sesso, anzi: “Giocare a carte mi piace di più”, confessa. “Gioco a burraco con le galline, le mie amiche”.

In realtà Mara Maionchi – sia a Chi, sia in passato – aveva ribadico che il sesso non è da considerare il cemento del matrimonio. Forse l’ha detto anche per via delle libertà che si è concesso il marito Alberto che tutti conoscono come l’autore di alcune tra le canzoni più famose di sempre, che molti apprezzano come produttore discografico, ma che pochi ricordano come un pizzico donnaiolo. La Maionchi gli ha sempre perdonato i tradimenti e anche qualche disattenzione di troppo. Dopo 40 anni di matrimonio, sembrano uniti come il primo giorno e festeggiano questo sodalizio basato su complicità, rispetto, un pizzico di sesso e molto burraco!

A questo gioco di carte, che sarà protagonista anche dell’estate 2016, si attribuisce anche il merito di tenere la mente attiva. Lo sanno bene gli organizzatori e i partecipanti al progetto “3M – Metti in moto la mente” che attraverso il burraco prova a rendere la vecchiaia più serena.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>