Strategie per vincere nel gioco individuale e in quello di squadra

di pieroburraco Commenta

A Burraco la conoscenza delle regole del gioco non è sufficiente per trovare una strada. È necessario invece studiare o avere in mente una strategia valida, sia che si giochi individualmente, sia che si faccia il gioco di squadra. 

Iziplay fa un riassunto delle strategie generali del gioco del burraco, aggiunge anche altre strategie per tutti i gusti ma noi vogliamo fermare l’attenzione sui suggerimenti strategici per gioco individuale e gioco a squadre. Eccoli di seguito.

Le strategie nel gioco del burraco individuale

Alcune delle strategie nel gioco individuale sono:

  • non aprire subito i giochi per non permettere all’avversario di vedere di quali carte abbiamo bisogno;
  • preferire le sequenze alle combinazioni, perché statisticamente è più probabile raggiungere un burraco con una sequenza aperta (cioè proseguibile sia a sinistra che a destra) che con una combinazione;
  • mettere a terra le combinazioni solo se notiamo che non ci sono le carte di cui avremmo bisogno per le sequenze, oppure se abbiamo carte molto alte (Q o K) che rendono difficile fare delle sequenze allungate;
  • mettere a terra le combinazioni per evitare di scartarle nel caso servissero anche all’avversario;
  • puntare ad andare a pozzetto il prima possibile.

La strategia nel burraco a squadre

Quando si gioca in coppia, la prima regola è la collaborazione con il partner di gioco. Si possono persino sacrificare alcuni dei propri giochi pur di permettere al compagno di squadra di attaccare le sue carte ai giochi aperti da noi o di calare più carte possibile. Tra le varie strategie nel burraco a coppie, vi sono quelle di:

  • riempire rapidamente la vetrina, ovvero aprire il prima possibile i giochi per permettere al partner di attaccare le sue carte ai nostri giochi e per fargli capire subito di quali carte abbiamo bisogno;
  • se possediamo una sequenza con una matta finale ed abbiamo anche la carta dopo la matta, è meglio trattenere l’ultima carta per permettere al compagno di allungare la sequenza o di sostituire la matta, in modo da fare in seguito un burraco;
  • se l’avversario dopo di noi resta con una sola carta in mano, approfittarne per scartare carte utili al nostro compagno che prima non avremmo scartato per paura che l’avversario se ne impadronisse per usarle più avanti. Adesso, infatti, l’avversario tenderà a pescare dal tallone e non a prelevare il monte scarti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>