Le regole sulla carta esposta nel Burraco Italiano

di isayblog4 Commenta

Anche per questo post speriamo che tutti gli appassionati del Burraco saranno ansiosi di apprendere altre regole che devono essere applicate nel corso dei tornei e delle competizioni che si svolgono secondo le regole italiane. 

L’erronea presa di pozzetto nel Burraco Italiano – II

Per chi avesse solo di recente iniziato a seguire questo blog ricordiamo che per diventare sempre più esperti di regole e di strategie del Burraco, stiamo leggendo, da alcuni post a questa parte il Codice di Gara del Burraco Italiano, che contiene tutte le norme che devono essere applicate quando si gioca in Italia, dunque, nelle competizioni più diffuse.

L’erronea presa di pozzetto nel Burraco Italiano 

Il Codice normativo che stiamo seguendo è quello redatto dalla Fibur, la Federazione Italiana Burraco, una delle più antiche organizzazioni che tutela il corretto svolgimento del gioco nel nostro Paese. E nel corso della nostra rassegna siamo arrivati a leggere l’articolo 22 del Codice di Gara del Burraco Italiano, che tratta delle norme che devono essere applicate nel caso in cui una carta nel corso della partita risulti esposta. 

Pozzetti visti fuori turno nel Burraco Italiano – III

Ecco quindi quali sono le norme che è necessario tenere a mente sulle carte esposte nel Burraco Italiano.

Le regole sulla carta esposta nel Burraco Italiano

Nel Burraco Italiano, come prima cosa, si definisce carta esposta una carta che estratta dal ventaglio o caduta in modo accidentale, che sia stata vista o anche può essere stata vista dal compagno, oppure che è stata dichiarata come tale dal compagno.

Nel prossimo post vedremo quali sono le altre regole.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>