Le tre nuove regole del burraco internazionale

di pieroburraco Commenta

La Fibur, la Federazione Italiana Burraco, fa presente che esiste un nuovo regolamento del burraco internazionale che segue gli stessi principi del burraco italiano. Ci sono soltanto tre regole in cui la versione nostrana del gioco differisce da quella internazionale. Con l’aiuto della Fibur, elenchiamo tutto di seguito. 

REGOLA 1: IL PULITO OBBLIGATORIO

Nel Burraco Internazionale non si può effettuare la chiusura finale se non si ha almeno un burraco pulito. Questo significa che tutta la strategia del gioco, fin dall’inizio, deve tener conto di questa esigenza.

REGOLA 2: COMBINAZIONI AMMESSE: SOLTANTO DI ASSI E TRE

Nel Burraco Internazionale non si possono aprire varie combinazioni di carte uguali (tre cinque, tre dieci, tre re). Le uniche combinazioni consentite sono quelle costituite dalle carte estreme, cioè da ASSI e TRE. Nel caso di infrazione, le carte che compongono la combinazione non consentita vanno scartate secondo Regolamento.

REGOLA 3: NON SI PUÒ RACCOGLIERE DAL MONTE SCARTI SE NON SI HA DA LEGARE O DA APRIRE GIOCHI

Nel Burraco Internazionale si può raccogliere dal monte degli scarti soltanto se si può legare (“attaccare”) almeno una carta ad uno dei giochi già aperti, o se si può aprire un nuovo gioco. Sia la carta “di attacco” che le carte utili ad aprire un nuovo gioco possono indifferentemente essere già in mano al giocatore o trovarsi nel monte degli scarti (vedi Art. 8). Viste le caratteristiche del gioco, che comportano alcune strategie particolari da impostare fin dall’inizio, accade spesso che i giocatori arrivino fino alla fine del mazzo durante la smazzata. Questo comporta tempi di gioco leggermente più lunghi di quelli del burraco italiano (mediamente 11-12 minuti per ogni smazzata). Infine, nel Burraco Internazionale non è prevista la figura del burraco semipulito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>