Piano di gioco, i termini del Burraco

di pieroburraco Commenta

 Pianificare il proprio gioco

Uno degli errori che si vede commettere più spesso nel gioco del Burraco è quello di giocare il pozzetto subito dopo averlo preso, senza prima pensare e pianificare in base alla situazione che è già presente sul tavolo da gioco e in base alle nuove carte che sono arrivate.

E’ vero che quando si arriva a prendere il pozzetto c’è sempre una certa frenesia di giocare e di cercare di chiudere il prima possibile, ma giocare con questa impostazione mentale è il modo migliore per allontanarsi dalla chiusura.

La prima cosa che si deve fare dopo che è stato preso il pozzetto è di pensare ad un piano di gioco che possa portare ad ottenere il risultato migliore nel minor tempo possibile.

Abbiamo già fatto burraco?

Il primo discrimine nella creazione di un piano di gioco è la presenza o meno del burraco tra i giochi che abbiamo già calato. Se il burraco è stato già realizzato il nostro scopo sarà quello di andare dritti alla chiusura, cercando di calare il maggior numero di carte possibile, se, invece, il burraco deve ancora essere realizzato, le carte andranno razionalizzate in base alla sua costruzione.

Studiare le carte

Una volta che si è risposto a questa domanda preliminare, si può procedere con lo studio delle carte che abbiamo preso con il pozzetto. Le carte vanno studiate con attenzione per capire quali potrebbero essere le migliori scale da creare o da allungare per fare in modo di arrivare alla chiusura nel minor tempo possibile e con poche carte da pagare al momento del conteggio dei punti.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>