Il 1° torneo di burraco Telethon Città di Lecco tra gioco e solidarietà

di pieroburraco 1

I tornei di burraco da sempre sono legati alla solidarietà. A Lecco è stato organizzato il primo torneo che mette in comune la passione per questo gioco di carte con la ricerca scientifica e la solidarietà di cui è capofila Telethon. 

Il perché proprio a Lecco è facile da intuire: nel 2015 in questa città si è stabilito il record di solidarietà nelle raccolte fondi a favore di Telethon. Adesso siamo nel 2016 ma la città ha intenzione di non lasciare la presa e nemmeno il primo posto di questo podio importantissimo. Spiegano i coordinatori del torneo

“Ora siamo nel 2016 e già si parla ancora di Telethon nella realtà sempre viva di Lecco dove tutti danno il meglio di sé per un unico obiettivo: sostenere la ricerca scientifica, l’unica capace di strappare tanti bambini dalla sofferenza inflitta loro da gravi malattie genetiche – spiegano i coordinatori lecchesi  –  E lo faremo finché ci saranno malattie senza la cura adeguata, finché il contributo servirà a sostenere il lavoro dei nostri scienziati, i quali hanno dimostrato di ottenere risultati molto importanti”.

E poi anche qualcosa sulla vocazione solidale del burraco

“Prerogativa del burraco è quella di essere usato per fare tanta beneficenza e in questo caso per sostenere Telethon e la ricerca sulle malattie genetiche rare per questo nasce questo 1° Torneo di Burraco Telethon Città di Lecco.  Dunque il torneo nasce per donare una speranza forte a tutti gli ammalati di una malattia genetica e quindi è bello pensare che il semplice gesto di giocare a carte può dare speranza. E niente ci appagherà di più che leggere i risultati di una lavoro scientifico che dà ai nostri ragazzi la speranza di una vita”.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>