Quando si devono sacrificare le matte

di pieroburraco Commenta

Nel gioco del Burraco le matte, i Jolly e le Pinelle, sono carte fondamentali che possono, con la loro presenza e assenza, determinare l’andamento e la conclusione di una partita di Burraco.

Le matte possono essere, allo stesso tempo, carte davvero utili quanto altrettanto dannose. Il discrimine tra i due estremi è dato dall’utilizzo che ne fa ogni singolo giocatore.

Esistono diverse strategie per fare un buon uso delle matte, ognuna delle quali si basa sul principio, quasi universalmente riconosciuto, che nel gioco del Burraco è sempre meglio evitare di scartare le matte, in quanto sarebbe un modo di agevolare gli avversari che, magari, stavano proprio aspettando una matta per calare l’ultimo dei loro giochi.

Ma tutti i giocatori sanno che nel Burraco, a volte, è necessario fare dei sacrifici, per ottenerne, poi, dei benefici a lungo termine. Questo vale anche per le matte.

Sono due le occasioni in cui il sacrificio di una matta deve essere fatto: in primo luogo se il suo scarto vi porta alla presa del pozzetto, in secondo luogo quando si mette in atto la strategia dello scarto di una carta utile (per tutti i chiarimenti sulla strategia dello scarto di una carta utile seguite questo link).

In entrambe queste situazioni, lo scarto di una matta non rappresenta un vero e proprio sacrificio, ma una sorta di step fondamentale per avere dei benefici futuri. Nel gioco del Burraco accade spesso che ci sono delle strategie che sembrano andare contro dei principi universalmente riconosciuti, ma, in fin dei conti, il Burraco è bello anche per questo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>