Il regolamento dei tornei di Burraco: carte mancanti o scoperte

di pieroburraco Commenta

Il torneo di Burraco è vissuto dai giocatori come un momento importante, al quale partecipare sì con lo scopo primario del divertimento, ma sempre con l’attenzione puntata sulla regolarità delle azioni compiute da tutti i giocatori, siano essi i proprio compagni di gioco o gli avversari.

Gli imprevisti da affrontare durante una gara possono essere molteplici, e negli anni le diverse associazioni presenti a livello nazionale e locale si sono impegnate a creare un codice di regolamentazione e comportamento etico da tenere sempre ben presente.

Anche se le carte devono essere controllate da ogni giocatore prima che l’arbitro dia inizio al gioco, quando ancora sono coperte, possono verificarsi alcune situazioni inusuali, per esempio, durante la distribuzione delle carte. Cosa prevede in queste situazioni il regolamento?

Il mazziere non ha abbastanza carte per completare la distribuzione a tutti i giocatori:
le carte necessarie saranno prelevate dal mazzo regolamentare prelevandole dalla parte superiore una alla volta.

Le carte non bastano per formare i pozzetti:
il giocatore attinge sempre dal mazzo regolamentare, prendendo però le carte dalla parte inferiore, avendo cura sempre di prelevarne solo una alla volta.

Ci sono una o più carte scoperte nel tallone:
in questo caso vanno girate per essere di nuovo coperte, avendo cura di non cambiare la loro posizione. Il gioco procede senza alcuna modifica.

Se una carta viene scoperta durante la distribuzione o mentre vengono composti i pozzetti o, ancora, ci sia stato un errore di conteggio durante la distribuzione, sarà necessario riprendere tutto il procedimento dall’inizio.

Se vengono riscontrate delle irregolarità dopo che l’arbitro ha già dato il via alla partita, in qualunque caso la mano di gioco verrà portata a termine e il punteggio non subirà nessuna variazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>