Pozzetto, i termini del Burraco

di pieroburraco Commenta

Il Pozzetto

La composizione del tavolo da gioco del Burraco prevede che prima dell’inizio di ogni mano sul tavolo siano posti tre mazzi di carte.

Di questi mazzi, uno sarà il Tallone, ossia tutte le carte rimanenti dopo la distribuzione delle carte ai giocatori da parte del mazziere, gli altri due saranno i pozzetti. Questi sono dei mazzetti composti da 11 carte ciascuno, preparati dal giocatore che ha effettuato il taglio del mazzo.

Per preparare i pozzetti il regolamento del Burraco prevede che si debbano sfilare dalla parte inferiore del mazzo 11 carte (in totale quindi 22), sempre una alla volta, e disporle alternatamente fino a raggiungere il numero stabilito.

Questi due mazzetti saranno poi riposti uno sopra l’altro, facendo attenzione che quello che è stato formato per ultimo, ossia quello che si è concluso con l’ultima carta sfilata dal mazzo, sia posto sotto l’altro. Il pozzetto entra in gioco quando un giocatore termina le carte che ha in mano.

Ci sono due diversi modi per prelevare il pozzetto: al volo o con lo scarto. Per pozzetto al volo si intende la situazione per cui un giocatore termina tutte le carte a sua disposizione con la creazione di sequenze, combinazioni o burrachi e quindi, rimanendo a mani vuote, preleva il pozzetto e continuerà a giocare solo con quelle 11 carte.

L’altra situazione, il pozzetto con lo scarto, che può invece crearsi è che il giocatore, dopo aver calato, rimanga con una carta in mano. Al quel punto dovrà scartare e poi prendere il pozzetto per continuare il suo gioco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>