Mazziere, mescolatura, distribuzione delle carte e composizione dei pozzetti

di pieroburraco Commenta

Il giocatore incaricato di fare i pozzetti dovrà preventivamente mescolare le carte. In particolare il mazziere dovrà mescolare le carte, far tagliare il mazzo al giocatore alla sua destra, di seguito ricomporre il mazzo e infine distribuire le carte (ricordiamo sono 11 per giocatore), in senso orario, una per volta.

Mentre accade questo il giocatore alla destra del mazziere, prenderà le carte da sotto il mazzo e si predisporrà per comporre due pozzetti di 11 carte ciascuno. A questo riguardo bisognerà tenere presente che il pozzetto completato per ultimo sarà il secondo ad essere giocato e ad essere posto al di sotto dell’altro.

Quando terminerà la distribuzione delle 11 carte, i giocatori le dovranno contare senza guardarle. Se quest’ultimo evento dovesse verificarsi allora si dovrà optare per una nuova distribuzione.

Solo quando il mazziere scoprirà la carta, i giocatori potranno guardare le proprie carte.

Cosa accede se accidentalmente verranno scoperte una o più carte? Semplicemente saranno considerate carte esposte.

Il gioco inizierà con la pesca da parte del giocatore di turno mentre nelle smazzate successive, i giocatori dovranno sempre contare le carte senza guardarle e, dopo aver fatto ciò, il mazziere potrà scoprire la prima carta dal tallone, dando inizio alla mano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>