L’etica di gioco nel Burraco Internazionale

di pieroburraco 1

Anche il burraco, come ogni gioco che si rispetti, prevede un codice di comportamento etico. Ovvero una serie di norme comportamentali che tutti i giocatori sono invitati a seguire quando si trovano coinvolti in tornei e  competizioni di vario genere. E questo principio vale anche, ovviamente, per il burraco giocato a livello internazionale, dove è ancora più importante non venire meno alle prescrizioni di un cavalleresco fair play.

Per quanto riguarda, dunque, le norme comportamentali che tutti i giocatori devono seguire nel corso dello svolgimento di una partita internazionale di burraco, queste sono raccolte all’interno del famoso Codice di Gara del Burraco Internazionale, di cui abbiamo avuto modo più volte di parlare, il codice che riporta tutte le regole universali cui devono attenersi giocatori e arbitri nel caso di una competizione di livello internazionale.

Come molti appassionati e veterani del burraco sanno ormai da molto tempo, lo scopo di questo gioco è fondamentalmente quello di creare un momento di divertimento e socialità pura, ma ciò non è possibile se le azioni e i comportamenti dei giocatori non sono costantemente ispirati ad un senso comune di onestà e giustizia che costituiscono gli assunti fondamentali di un costruttivo fair play. a

Non a caso, proprio in calce al Codice di Gara del Burraco Internazionale sta scritto, come prima informazione, che lo scopo del regolamento non è quello di punire il dolo nel gioco, realtà che si dà per certo non esista, ma semplicemente quello di definire le procedure corrette da seguire nel gioco stesso.

Commenti (1)

  1. il giocatore amatriciano sta perdendo tempo con sconnessioni procurate e attese lunghe solo per dispetto . la partita è in atto n.445321113 grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>