Le varianti più diffuse nel gioco del burraco

di pieroburraco 1

In Italia come in Brasile il gioco del burraco continua a fare proseliti e non mancano certo gli adattamenti del gioco. In pratica si parte dal sistema tradizionale per poi ampliare le “prospettive” e le possibilità dei singoli giocatori. 

Diverse versioni del burraco sono giocate in Italia ed in Brasile. Parliamo di queste nazioni dove il gioco è molto amato e diffuso con nomi differenti: Buraco, Canastra, Biriba o Perida. Sicuramente si tratta di una “disciplina” in continua evoluzione che si aggiorna in continuazione. Alcune varianti del regolamento di cui parla Il Burraco sono comunemente utilizzate, anche se spesso perfino i giocatori più incalliti non le conoscono alla perfezione. Le riportiamo di seguito (fonte: Il Burraco):

BURRACO 04

  • I punteggi per la vittoria cambiano spesso, gli obiettivi più comuni sono di 2.000, 3.000 e 3.500 punti.
  • Alcuni giocatori arrotondano tutti i risultati ad un multiplo di 10 – per esempio, 485 viene segnato come 490.
  • In alcune partite si decide che ogni jolly vale 50 punti ciascuno, invece dei 20 punti classici.
  • Alcuni giocatori di burraco danno un punteggio di 150 per un burraco sporco e 300 per una burraco pulito.
  • Alcuni danno un punteggio più alto ai burrachi puliti realizzati con 8 carte dello stesso seme

Bisogna osservare che ci sono delle modifiche importanti che possono essere apportare al regolamento anche alla luce delle varianti del gioco usate in Italia: per esempio il burraco a 3 giocatori, il burraco reale, il burraco internazionale, etc. In tutti i casi l’obiettivo resta lo stesso: divertirsi e stare in compagnia ma è bene anche padroneggiare il regolamento così da avere delle partite di maggiore qualità, di riunione in riunione.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>