La strategia giusta per andare a pozzetto

di pieroburraco Commenta

Bisogna sempre ricordarsi che il gioco del burraco presuppone di raggiungere, durante il suo svolgimento, due traguardi fondamentali: la realizzazione del burraco e la presa del pozzetto.

Se è vero che entrambe le condizioni siano necessarie per aggiudicarsi una mano di gioco, né l’una né l’altra da sole possono garantire la vittoria.

In questo articolo ci soffermeremo solo sul primo traguardo,   elencandovi alcune regole di buon senso che vi permetteranno di raggiungerlo velocemente:

  • A volte è necessario sacrificare una matta, scartandola,  se ci troviamo nella situazione in cui questa non può essere unita a nessun gioco aperto, mentre l’altra carta che abbiamo in mano sì.
  • Si possono scartate carte utili, finanche al burraco, agli avversari se questo ci permette di andare a pozzetto prima di loro. Meglio sarebbe farlo se questi sono obbligati a prendere da un corposo monte degli scarti, in modo da rallentare la loro chiusura.
  • E’ doveroso dividere sequenze che potrebbero grazie magari ad una sola carta ad incastro, essere unite a formare un burraco. Meglio calare due tris e il pozzetto che incaponirsi su traguardi futuri. E’  inaffti assolutamente inutile, se non dannoso, conservare carte che hanno meno possibilità di portarci in chiusura in nome di un futuro ed ipotetico burraco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>