I diversi tipi di congelamento del gioco

di pieroburraco Commenta

glossarioPer imparare a giocare sempre meglio a Burraco è necessario conoscere e ricordare la terminologia specifica che viene usata, non solo dagli arbitri di diverso livello, quando con Codice di Gara alla mano si avvicinano ad un tavolo per dirimere e risolvere una questione, ma anche dai “non addetti ai lavori”, cioè i giocatori, o meglio i giocatori, scommettiamo, più abili ed esperti.

> Che cos’è un apice

Ecco quindi un piccolo aiuto in questa direzione, attraverso il quale poter prendere maggiore confidenza con alcune situazioni di gioco a partire dalla loro specifica definizione. In un post pubblicato in precedenza, ad esempio, abbiamo già parlato dei nomi ovvero delle specifiche “definizioni” con cui vengono chiamate le carte nel burraco.

> I “nomi” delle carte nel Burraco

In questo post ci occuperemo dunque di capire in quali occasioni viene usata la definizione di congelamento, una definizione che viene data ad alcuni particolari giochi quando si trovano in una certa situazione.

Bisogna dire che esistono innanzitutto due tipi di congelamento: il congelamento temporaneo e il congelamento definitivo.

Nel primo caso, quello del congelamento temporaneo, l’espressione sta ad indicare un gioco congelato che è reso valido al turno successivo di gioco del giocatore che ha commesso l’infrazione. Ad un gioco temporaneamente congelato il partner del giocatore non può legare delle carte.

Nel secondo caso, invece, l’espressione congelamento definitivo sta ad indicare un gioco che non è più possibile sanare. I valori delle carte in questo caso restano positivi tranne quelli di quelle eccedenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>