Dieci consigli per vincere i tornei di Burraco: divisione tra carte centrali e carte estreme

di pieroburraco Commenta

Nel gioco del Burraco le carte si dividono in due grandi gruppi: le carte centrali e le carte estreme. Questa divisione è molto importante in quanto ogni gruppo di carte deve essere considerato e utilizzato in modo diverso, perché solo così si potrà riuscire a sfruttare a pieno il loro potenziale.

Partendo dal presupposto che se si vuole fare un burraco con una sequenza si hanno a disposizione 26 carte, mentre ce ne sono solo 8 nel caso in cui si parta da una combinazione, è evidente come sarà più facile, almeno in quanto a calcolo delle probabilità, fare un burraco partendo da una sequenza piuttosto che da una combinazione.

E lo sarà ancora di più se la sequenza su cui abbiamo deciso di puntare per la costruzione del burraco è composta da carte centrali.

Per carte centrali nel Burraco si intendono il 5, il 6, il 7, l’8, il 9 il 10 e il J di ogni seme, ossia quelle carte che permettono di attaccarne un’altra sia verso l’alto che verso il basso.

Le carte estreme, quindi il 3, il 4, la Q e il K, vi serviranno per la costruzione di combinazioni di emergenza, per giocare una matta che non serve o come scarto poco dannoso.

Grazie a questa divisione e all’utilizzo delle carte centrali per la costruzione dei burrachi si possono concretamente aumentare le possibilità di vittoria.

Tutte i 10 consigli per vincere un torneo di Burraco

Introduzione

Tempismo e priorità

Massimizzare le carte

Concentrazione e osservazione

Flessibilità nell’applicazione delle strategie

Rispettare gli obblighi del secondo di mano

Giocare in modo aggressivo

Gestione oculata del monte scarti

Mantenere la divisione dei ruoli

Rispettare il regolamento

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>