Il burraco semi-pulito

di pieroburraco Commenta

Come la maggior parte dei giocatori sa bene, fino a qualche tempo fa nei tornei di Burraco gli unici due onori che venivano considerati al conteggio finale dei punti erano il burraco pulito – o puro –  e il burraco sporco – o impuro.

Ma, dal momento che il Burraco è un gioco in continua evoluzione, ad un certo punto si è cominciato ad affacciare all’orizzonte un nuovo tipo di burraco: il burraco semi-pulito. Questa tipologia di onore, dopo essere stata discussa molto a lungo, mentre già erano in molti che, giocando in situazioni non ufficiali la conteggiavano nel punteggio finale, è stata istituzionalizzata ed è entrata di diritto nel regolamento della Fibur – Federazione Italiana Burraco, che, in questo modo, ha dato ai giocatori la possibilità ulteriore di accumulare punti.

Prima di tutto diamo la definizione del burraco semipulito, così come è riportata nel Codice di Gara della Fibur:

Un burraco si definisce semipulito quando:

• la sequenza comprende una matta che preceda o segua almeno sette carte;
• la combinazione sia composta da almeno 8 carte compresa la matta.

Viene evidenziato mettendo la penultima carta scoperta di traverso. Ai fini del punteggio vale 150 punti.

È quindi una via di mezzo tra un burraco pulito e uno sporco che, come prima conseguenza evidente, ha portato ad una maggiore facilità nella chiusura della partita. Infatti il Codice di Gara della Fibur prevede che si sia realizzato almeno un burraco per poter chiudere: con il burraco semi pulito c’è una possibilità in più che permette anche di accumulare un buon numero di punti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>