Burraco per legare con i propri figli?

di Valentina Cervelli Commenta

Utilizzare il burraco per legare con i propri figli? Può rivelarsi uno strumento perfetto se entrambe le generazioni si avvicineranno all’attività con lo spirito giusto e la voglia, semplice, di divertirsi in tutta semplicità.

Burraco figlio scala 40 canasta

Non è un mistero che il burraco sia un gioco adatto a qualsiasi età sia per il suo scopo che per il suo svolgimento. E utilizzarlo per trovare un punto di incontro tra generazioni è un’occasione che non si dovrebbe sprecare, soprattutto se consente di prendere un buon contatto con la propria famiglia, aiutandola a legare anche in periodi come l’adolescenza, spesso difficili per definizione. E’ la struttura stessa del gioco a renderlo interessante per tutti. Ed ancor più divertente si potrebbe rivelare l’intera questione se si creassero squadre miste e disfunzionali in grado di impegnare nel gioco ma allo stesso momento di far ridere e divertire ancora di più i propri componenti.

Non c’è bisogno di scegliere chissà quale tipologia o ricercare versioni astruse: è perfetta anche la più personalizzata in base alle proprie esigenze. Quello che ha davvero importanza è che entrambe le parti sfruttino con tranquillità e leggerezza il gioco ed approfittino dell’occasione per passare del tempo insieme.

Il burraco, per definizione, è un gioco che aiuta a stimolare le funzioni cognitive ed è in grado di rilassare abbassando i livelli d’ansia: è per questo motivo che è perfetto per poter essere sfruttato da genitori e figli, dai più piccoli ed in grado di imparare, fino ai più grandi. Tra una carta e l’altra ed un colpo di fortuna vi è l’occasione unica di divertirsi con poco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>